martedì 26 agosto 2014

Il magico mondo delle chiavi di ricerca #10

Da quant'è che non pubblico le incredibboli chiavi di ricerca che conducono ignari internauti tra queste pagine? Troppo. Sempre troppo. Più chiavi di ricerca assurde per tutti, questo sarà il mio slogan. *SEEEEEHHHHH! Vuvuzela a più non posso*

Daje
  • sopracciglia lunghe - mi esponga il problema.
  • come far ricrescere le sopracciglia - concime.
  • tagliare sopracciglia con forbici indurisce il pelo? - ma va, lo rilassa.
  • come ricrescono le sopracciglia tagliate? - di notte, mentre dormi, si riuniscono e complottano per riappiccicartisi in fronte il mattino dopo.
  • come disegnare bene le sopracciglia davanti: copia da quelle dietro.
  • forbici sopracciglia: sì.
  • sopracciglia fatte male rimedi - eviterei il suicidio.
  • tengo le sopracciglia diverse come faccio a farle uguali - ripeto: con la carta carbone.  

Fetish
  • anelli di lisa eldridge - quelli anticoncezionali, immagino.
  • peletti ispidi oreccho - bella immagine, grazie!
  • beautybay conoscete - certo, compagno di banco alle medie.

La confusione
  • clio laura geller - deciditi.
  • essie roma grigio scuro blu - lo trovi sicuro.
  • quale marca ombretto - Dior! Ho vinto?
  • bradarmekup - non dirmelo.
  • indossare meteorites guerlain - non so se una jar basti per tutto il corpo, prova.
  • evribbadi test - uan, ciù, frì, foh!
  • lip butter revlon ciao - piacere mio!
  • pomeriggio in casa - non ti giudicheremo.
  • le star usano il fondotinta laura marcel? - certo, che ti credi. 

Chiuvisì
  • ma le guest in qvc quanto le pagano? - della tua ricerca apprezzo in particolare il "ma".
  • porta un amico su qvc - ok, dove ci becchiamo?
  • qvc italia ti presento un amico - ciao, io sono Ilaria!
  • delusione dopo acquisti su qvc - hai pensato allo sportello amico?

Uè, alora.
  • makeupcomulsivo bloh - oddio, era un rigurgito?

Va bene.
  • camouflage che copre molto per gli sotto occhi - guarda, se fosse gli sopra ok, ma gli sotto no.
  • cleansing polish di sigma guasto - spegni e riaccendi.
  • cosa contiene il siero per le ciglia tarte - polvere di fata.
  • come coprire barba con makeup - se la barba è nera ricopriti di fondotinta nero.
  • estee lauder e mac sono la stessa cosa - Oddio! Corro a dirlo a Signorini!
  • mac painterly cambia consistenza - sì, diventa gassoso.
Diventa sempre più difficile scegliere con cura le chiavi di ricerca per evitare di pubblicare pergamene e pergamene di roba... però un giorno troverò il coraggio per farlo XD

*porge fazzolettini*
A presto!

venerdì 22 agosto 2014

Playing with Nabla eyeshadows - Look zero pretese

Ammettetelo, è arrivato per tutte quel giorno in cui ci siamo dette "cià va, ora mi pastrugno un po'".
A me succede un giorno sì e l'altro pure, solo che non sempre ho una fotocamera a portata di mano. In genere quando riesco a scattare qualche foto poi finiscono immancabilmente nel cestino, mi dico "mavvàààà, ma cosa pubblichi, lascia stare, trita tutto, fai sparire le prove".

Poi mi succedono cose tipo quella di oggi: avevo preparato un post lunghissimo in cui comparivano un sacco di prodotti top del momento e... di punto in bianco mi sparisce il post.
Così, all'improvviso.

UN TRAUMA.

E così mi sono sfogata col trucco. E questa volta non cestino nulla. Oh.
Però vi avverto, è un look zero pretese e da qui il titolo. Non era programmato, solo improvvisato. Yes.

Mi sono armata di matita Rocky, ombretti Madreperla, Zoe, Nocturne e Cattleya.
Ho semplicemente sfumato la matita su tutta la palpebra mobile fino alla piega e ho sfumato Nocturne nelle parti interna ed esterna. Poi ho picchiettato Madreperla al centro e semplicemente delineato la rima con Cattleya e una punta di Zoe nella parte iniziale. Non ho riempito le sopracciglia (perché non si vede), ma solo pettinate. 5 minuti a dir tanto. Ah, dimenticavo il mio fedele amico piegaciglia e mascara!


Che amo gli ombretti Nabla l'ho già detto?
Che non mi paga nessuno per dirlo l'ho detto?
Che ho fatto un altro ordine di recente lo sapevate?
Che ho lacrimato perché sono una chiavica si vede?
Vabbè, ve lo racconto la prossima volta :D
A presto!

mercoledì 13 agosto 2014

Pensieri, esaurimenti, prodotti finiti e tante belle cose

OMMAIGUDNESS!

Oddio, come si scrive con questa cosa strana che voialtri chiamate tastiera qwerty?
Mah. Vediamo se so ancora mettere due lettere una attaccata all'altra senza scrivere volgarità.
Provaprova, provaprovaprovaaaah.
Sopralapancalacapracampasottolapancalacapr... vabbè. Se semo capite.

Oh, bonsoir!
Mi siete mancate!
E anche il blog, che in effetti aveva un po' l'aspetto della balla di fieno rotolante *aggiungere sonoro grilli*.

Se non erro vi avevo lasciate con una versione di me molto esaurita.
Ora qualcosa è cambiato: sono un pelo meno esaurita.

Non ho capito perché non posso avere anche io la classica vita perfetta da bloggher felice, con la casa sempre piena di fiori freschi e profumati, un amore di animale domestico di nome Fuffi, una scrivania che manco la Rowling, ma soprattutto pizzi, pizzi ovunque.

NO.

Io sono seduta ad una scrivania che ho da ben una settimana, già tutta scassata perché le cose me le vivo o bene o niente, di fronte a me un bellissimo muro bianco spennellato allacazzodicane, ancora da decorare e quindi rendere più blog-friendly. Probabilmente lo farò à pois, così le foto saranno più simpatiche.
Ma dicevo, ah sì: alla mia sinistra una sedia con qualche panno da stirare - giusto perché ho finito ieri - l'asse da stiro in bella vista perché ancora non so dove metterlo, le sedie da esterno che giustamente se sono da esterno che te le tieni a fare in camera? Eh perché noi siamo intelligenti e sono in legno e quindi siccome quest'estate piove che manco un annaffiatoio bisogna sempre tirarle dentro. La tazzina del caffè che ho appena bevuto e quindi molto poco attraente, la lavatrice che va ad oltranza perché se non c'è nulla da lavare piuttosto dentro mi ci infilo io ma la lavatrice deve andare. Se no cosa lo compri a fare. 

Dimenticavo: ho anche i pennelli in bella vista e sono tutti incasinati ma quasi tutti puliti.
Toh.
Quel coso fucsia è un estirpa-peli.
Pensate che in quest'ultimo anno di delirio sono anche riuscita a truccarmi.
Vi rendete conto? No, dico.
E ho finito anche qualcosina. Non ho fotografato tutto, ma solo perché a tratti non sono riuscita a trovare la fotocamera, era immersa in qualche scatolone.

Orsù, dunque.
Ecco di cosa mi sono cibata in questi lunghi mesi:

*Alpha-H Balancing Cleanser: come sempre il mio detergente preferito. Non voglio rompervi oltre, è tutto scritto qui. 
*Lush Maisenza detergente per il viso: complimenti a chi me l'ha consigliato. Lo trovo veramente ottimo, il profumo non ve lo so descrivere, ma statene alla larga se siete a dieta. Non lascia una sensazione di secchezza sulla pelle (nemmeno sulla mia, parliamone) anche se a primo sguardo avrei detto il contrario. Gli voglio bene. Vogliategliene anche voi. Eh?
*Emma Hardie Amazing Face Plumping Serum: cara la mia Emma, io ti rispetto però questo serum mi ha lasciata indifferente. Sì, piacevole da stendere. Dire che ne basta una goccia è esagerato, scivola sulla pelle che è una bellezza senza dubbio, ma in termini di risultati... non pervenuti.
*Clinique Airbrush Concealer: ciao piccolino! Ne avevo parlato qui, è un ottimo correttore dalla coprenza medio-bassa. Illumina e tra l'altro a me è durato molti mesi. E poi è Lisa Eldridge-approved. Non dico altro.
*Nuxe Rêve de Miel balsamo labbra: avrei voluto amarlo, ma la triste verità è che non credo valga i 12€ che costa. L'ho preso principalmente perché è opaco. E io adoro i balsami opachi, ho iniziato a manifestare il mio odio per le texture appiccicosette da ancora prima di nascere. Ottimo sotto quel punto di vista, ma poi più nulla o quasi. Su di me l'idratazione si mantiene per poche ore, ma soprattutto non lascia con la sensazione che stia curando le labbra, cosa che invece continua a fare il mio sempiterno amore Bi Mat Cay. La dura lotta tra balsami vede ancora vincitore quest'ultimo.
*Bioderma acqua micellare: è che odio tenere le bottigliette vuote in giro per casa perché fanno solo caos, ma se fossi una che se ne frega ora vedreste una foto con almeno 7/8 Bioderma vuote. La amo. LA AMO. Mi strucca come se non mi fossi truccata mai, è delicata, non brucia gli occhi ma soprattutto mi lascia sulla pelle una sensazione di freschezza che la metà basta. Scusate se mi ripeto, ma anche questa è Eldridge-approved e per me è un sigillo fondamentale. Pure la pasta dovrebbe essere Eldridge-approved. 
*Clarins Lotion Tonique alla camomilla: ho adorato questo tonico. Me lo hanno regalato, era contenuto in un cofanetto insieme al latte detergente di cui però non posso parlare altrettanto bene. Freschissimo, leggero, non secca, da quando l'ho finito ho notato una differenza nella dimensione dei miei pori giganteschi, urge acquisto.



*Venus acqua micellare detergente: se potessi descrivere questo prodotto con un verso sarebbe un urlo terrorizzato. Per quanto riguarda le mie esigenze e la mia pelle, questa non è un'acqua micellare, forse arriva ad essere semplice acqua, perché non strucca niente. Niente. Soldi persi.
*Emma Hardie Amazing Face AM/PM Treatment Moisturiser: non male Emma! Non male!Si tratta di una crema ricca che lascia la pelle morbida morbida e bella idratata, ma onestamente quando fa caldo è troppo pesante. Meglio durante l'inverno. La trovo particolarmente adatta alle pelli secche e molto secche. 
*Mac mineralise skinfinish natural: in foto non l'avevo ancora finita tutta, ma la mia cipria adorata è ormai deceduta. Conserverò per sempre solo bellissimi ricordi. Leggera, finissima, non crea spessore, illumina. Che dire, se non che è già di nuovo nella lista delle cose da ricomprare quanto prima.
*Emma Hardie Moringa Cleansing Balm: e insomma, io di balsami struccanti ne ho provati tanti. Quello di Rouge Bunny Rouge, il Non ti scordar di me di Lush, l'olio solido di Alpha-H... Questo di Emma Hardie è sicuramente tra i migliori insieme a quello di Alpha-H. Costano tanto ma per quanto mi riguarda valgono la spesa. Tra l'altro poi basta veramente pucciare il dito una volta per struccare tutto il viso, a me la jar piccolina è durata un mese. Brava! Prima di ricomprarlo devo finire il mio amico olio di cocco che sto testando... poi vedremo.

Eeeee...cos'altro dire?
Ah sì, che vorrei tanto pubblicare un look con la collezione Solaris di Nabla, che è una roba da sbavo. Perché si sa che io sono fine quando mi esprimo.
Magari ce la faccio davvero a farmi due foto e metterle qui.
Che ne dite?
Susu, che è tanto che non ci scriviamo! Esprimetevi :D
Bacini.

venerdì 30 maggio 2014

La Roche-Posay Effaclar duo trattamento anti-imperfezioni, Vichy contorno occhi Idéalia: doppia review

Ho deciso di scrivere una doppia review per due motivi. Il primo: ho ricevuto questi due prodotti per testarli e sono arrivati insieme, era scritto nel destino che fossero una bella coppia. Il secondo: li ho usati contemporaneamente. Ovvio, per zone diverse del viso.

Partiamo dal trattamento anti-imperfezioni di La Roche-Posay. Appena è arrivato ho alzato un sopracciglio (una delle mie abilità più sviluppate) perché è pensato per pelli con tendenza acneica, grasse e impure. E anche per agire sui pori ostruiti. Ora, sicuramente la mia pelle ogni tanto decide di produrre comedoni perché ciavvoglia. Ma è senza dubbio la meno grassa della galassia. Ho la pelle secca da quando sono nata, non mi lucido manco a schiaffami il burro in faccia. Ho pensato: "bene, mi si staccherà l'epidermide. Ma per la scienza, questo e altro".
E poi mi sono fatta un cicchetto per brindare.

No, scherzo.
Non ho detto la frase sulla scienza.

Ciao cipollini!


Comunque, date le premesse non mi aspettavo proprio un bel niente. 
E invece...

E invece ho iniziato ad usare la crema tutti i giorni, dopo la detersione del mattino e dopo quella della sera. E, non senza sorpresa, ho scoperto una crema leggera - come dovrebbe essere, visto a chi è indirizzata - ma mai "prosciugante". Ohibò, quanto sono forbita. Ma diciamocelo: amiche dalla pelle secca unitevi e ammettetelo, nove creme su dieci vi fanno diventare la pelle secca che manco la sabbia del deserto. A me succede praticamente sempre, perché sono fortunella. E perché amo le sfide. Ma questa crema non lo fa, questa crema is love *jingle*. Si asciuga dopo pochi secondi, lasciando la pelle compatta. Non ne serve molta, anzi. Qualche puntino di crema qua e là per il viso e siete pronte. Non ho nemmeno notato profumazioni strane. Ma la cosa bella è che nel periodo in cui l'ho utilizzata (circa due mesi, poi l'ho finita, riposi in pace) comedoni proprio non ne ho visti e, anzi, ho notato che la zona destra del mio viso, quella che si arrossa (non chiedetemi perché si arrossa solo da un lato, non mi ha mai risposto le volte che gliel'ho chiesto) si è schiarita. Per quanto riguarda i miei pori giganteschi, gnont, quelli sono rimasti tali e quali. Che gaudio.
La formula è senza alcool e senza parabeni ed è anche oil-free, cosa che mi faceva temere appunto per via della mia pelle secca. Contiene anche acqua termale lenitiva di La Roche-Posay e questo spiegherebbe il fatto che ho notato meno rossori. Mi chiedete se la comprerei? Assolutamente sì.
Ho visto prezzi tra i 13 e 18€ e la confezione è da 40ml.

Tipica foto utile.

Passiamo all'amico contorno occhi Idéalia di Vichy
Vabbè, premetto che sono una grande ammiratrice del contorno occhi - e quando mai. Mi piace proprio stendere creme e cremine in quella zona, mi sembra di fare un grande investimento per il futuro in termini di rughe. Se questo serva a qualcosa, ve lo farò sapere fra un centinaio d'anni. Ve lo dico subito: mi è piaciuto un sacco, e lo sto usando ancora dopo mesi perché non vuole saperne di finire, ne basta poco poco. La crema contorno-occhi Idéalia è di un color beige rosato piuttosto chiaro ed è più "spessa" rispetto alla crema viso citata sopra. Secondo me è come un contorno occhi dovrebbe essere, corposo ma non grasso. Visto il colore, svolge anche una leggera azione correttiva sulle ombre dell'occhiaia. Io lo stendo come se fosse un correttore, picchietto lungo tutta l'occhiaia e poi mi concentro sulla parte più esterna dell'occhio andando anche leggermente sulla palpebra, sempre picchiettando delicatamente. Il risultato, oltre che leggermente correttivo sul colore, è anche molto, molto, molto luminoso. Quindi io non uscirei di casa senza aver messo qualcosa al di sopra, prima. Per me il contorno occhi di Vichy è diventato la base perfetta prima del correttore, mi aiuta a stenderlo meglio. Se invece non voglio truccarmi ma voglio comunque mettere qualche goccia di contorno occhi, dopo devo assolutamente incipriare la zona, altrimenti è troppo vistoso per i miei gusti, è come avere un faro puntato proprio sull'occhiaia che dice guardami guardami ti prego guardami troppo. Il prodotto ha un applicatore incorporato, da cui fuoriesce la crema. Nella descrizione viene precisato che ci si può aiutare con quello per picchiettare. Ho provato, ma dopo una settimana ero ancora lì perché la crema non si asciugava più, molto meglio coi polpastrelli. E abbiamo un'altra promozione siore siori. Il contorno occhi però costa un po' di più, l'ho visto tra i 23 e i 25€ e ci sono 15 ml. Però vi dura quindici paia di occhi.

Vabbè, s'è capito che mi sono piaciuti. 
Voi usate creme mirate a risolvere problemi ben precisi o ve ne fregate altamente come la sottoscritta in tempi passati? E siete fissate col contorno occhi come me? Non fatemi sentire sola e pazza.
Grazie. VIVIBI.
A presto!
Effaclar Duo è il trattamento anti-imperfezioni correttivo e purificante di La Roche-Posay, concepito per agire simultaneamente sui due segni della pelle giovane e a tendenza acneica: imperfezioni severe e pori ostruiti.
Effaclar Duo è  caratterizzato da una carta di formulazione severa: senza alcool, senza coloranti, senza parabeni, oil-free, non comedogeno. Contiene acqua termale lenitiva e anti-rossori di La Roche-Posay e vanta tollerabilità ed efficacia dimostrate su pelle a tendenza acneica. - See more at: http://www.larocheposay.it/Questo-Mese-si-parla-di/EFFACLAR-DUO-TRATTAMENTO-ANTI-IMPERFEZIONI-LA-ROCHE-POSAY.aspx?pag=1#sthash.20MkeyWv.dpuf
Effaclar Duo è il trattamento anti-imperfezioni correttivo e purificante di La Roche-Posay, concepito per agire simultaneamente sui due segni della pelle giovane e a tendenza acneica: imperfezioni severe e pori ostruiti.
Effaclar Duo è  caratterizzato da una carta di formulazione severa: senza alcool, senza coloranti, senza parabeni, oil-free, non comedogeno. Contiene acqua termale lenitiva e anti-rossori di La Roche-Posay e vanta tollerabilità ed efficacia dimostrate su pelle a tendenza acneica. - See more at: http://www.larocheposay.it/Questo-Mese-si-parla-di/EFFACLAR-DUO-TRATTAMENTO-ANTI-IMPERFEZIONI-LA-ROCHE-POSAY.aspx?pag=1#sthash.20MkeyWv.dpuf

domenica 4 maggio 2014

Nabla correttore under-eye concealer: il mio punto di vista

Negli ultimi dieci mesi il mio modo di truccarmi si è trasformato radicalmente: molti più prodotti per la base, molti blush, molti bronzer leggeri e molti rossetti vibranti. Il poco tempo a disposizione non mi concede di giocare con le sfumature degli ombretti come vorrei, ho dovuto accantonarli un po'.

Nabla under-eye concealer 1.0 e 2.0
Questo mi ha permesso senza dubbio di provare un sacco di prodotti per il viso: fondotinta, ciprie e correttori. Al momento sto testando la nuova cipria di Rouge Bunny Rouge e gli under-eye concealer di Nabla. Nel caso non vi avessi ancora ammorbate a sufficienza col brand di Daniele, non perdetevi le mie perle di saggezza qui di seguito, ché guai. 

Vediamo un attimo come vengono descritti i correttori sul sito ufficiale:
Correttore cremoso a lunga tenuta che si stende facilmente per fondersi con la pelle in un finish semi-vellutato e luminoso. Formulato pensando alla zona delicata del contorno occhi per non appesantirla e mantenerla costantemente idratata. Sfumando poco prodotto le occhiaie vengono coperte in modo naturale con un effetto liscio ed impalpabile. Modulabile per una maggiore copertura. Disponibile in tre colorazioni dal sottotono aranciato efficaci su ogni tonalità di pelle.
• Texture cremosa e a lunga tenuta, a prova di pieghe.
• La Vitamina E garantisce una protezione antiossidante.
• Formula naturale senza: siliconi, petrolati, parabeni, pegs, ftalati, edta.
• Dermatologicamente testato.
• Adatto a pelli sensibili.
• Formulato per ridurre al minimo il rischio di allergie.


Quando ho provato il correttore per la prima volta ho avuto la sensazione che fosse sì cremoso, ma non di quei cremosi fastidiosi. Oggi sento che l'italiano mi appartiene. Ok, cerchiamo di tradurre: non so se avete presente il Salmon Concealer di Eve Pearl che avevo recensito qui. Ecco, anche quello è un correttore cremoso, ma rimane più "spesso". E la cosa mi urta, pur rimanendo un buon correttore. Quel tipo di cremosità io la definisco fastidiosa. Inoltre il Salmon Concealer rimane lucido se non si incipria. Perché devi brillare, o correttore? (vi pregherei di apprezzare il vocativo)
Ecco quindi il primo punto a favore di Nabla: cremoso ma dall'effetto semi-opaco. Cremoso, ma non pastoso. Goduria. Fatemi abbracciare quell'uomo.
Parliamo poi della pigmentazione e consentitemi un'espressione degna di una donna seria: porca zozza. Una passata copre tutto. Faccio anche qui un breve confronto: con correttori come il solito Salmon Concealer e anche il Select Moisturecover di Mac (che ho comunque amato alla follia) devo stendere un primo livello di prodotto e poi aggiungerne ancora. Con il cuginetto Nabla NO. Anzi vi dirò che ne basta anche meno rispetto a tutti quelli che ho provato e nel gruppo, oltre ai due già citati, infilo anche lo Studio Finish Concealer di Mac, il Lasting Perfection di Collection e l'Airbrush Concealer di Clinique. Attenzione attenzione: sono correttori a cui voglio molto bene ugualmente, ma bisogna fare le giuste precisazioni. Preciso tra l'altro che costa 8,50€ qui, prezzo che trovo più che onesto.
Pieghette, queste (s)conosciute: non va nelle piegheeeee! NON VA NELLE PIEGHE. Tirate fuori i cartelloni, gente: NON VA NELLE PIEGHE. Mentre scrivo mi esce una lacrimuccia. Niente, non ci va, lo sto usando da almeno due settimane fisse, tutti i giorni dalle sette (e in alcuni casi dalle cinque) del mattino e fino a sera lui se ne sta lì e copre, sta zitto e non ha pretese. Ma soprattutto: non invecchia, non si asciuga con l'andare delle ore trasformandovi da Barbie alla strega stronza di Biancaneve (versione old). 

Un po' di confronti in termini di colorazione: 1.Mac Prolongwear concealer Nw20 - 2.Benefit Erase paste light - 3. Nabla 1.0 - 4. Nabla 2.0 - 5.Mac Studio finish concealer Nw25 - 6.Mac Studio finish concealer Nc30


Metodi di applicazione: picchiettando con le dita già va benissimo, io però mi trovo molto meglio con un pennello sintetico a setole fitte come il Deluxe crease brush di Real Techniques. Si sfuma benissimo, non rimane a chiazze, nonostante si vada al di sopra con un pennello che spesso "ciuccia" (noto tecnicismo) il prodotto, la pigmentazione non ne risente affatto. 
Per quanto riguarda me, che in genere uso Nw20/Nw25 per le occhiaie, va benissimo la colorazione 2.0, quella intermedia. Le tre colorazioni disponibili contengono tutte dell'arancione all'interno, per cui è particolarmente adatto a contrastare le zone bluastre dell'occhiaia.
Ma poi, che dire della durata. Ripeto: li uso a volte anche a partire dalle cinque del mattino e la sera lo ritrovo lì. 
Sono veramente sconvolta perché credo di aver trovato il mio correttore perfetto. Non pensavo ci sarei mai riuscita fino all'estrema unzione, pur amando molti correttori. Ammetto che mi piacerebbe molto che Nabla mi pagasse per ogni bell'aggettivo utilizzato in questa review, ma non è così. Io amo questo correttore, e probabilmente lo comprerò finchè campo.

In breve: Daniele, se vuoi sposarmi (o truccarmi, vedi tu), io sono disponibile.
Risp. 

Bene, ora tocca a voi dirmi se avete già provato questi correttori, se vi ispirano, se non vi sono piaciuti, se sì, se boh. 
A presto!